Newsletter

Resta sempre aggiornato: Privacy Policy

Gregg Braden: 100 leader spiritualmente rilevanti al mondo

  • 14 Aprile, 2020
----------

GREGG BRADEN – DALLA SCIENZA ALLA SPIRITUALITA’

Geologo, autotere di best seller internazionali, Gregg Braden è oggi considerato un’autorità nel collegare le conoscenze del passato con la scienza, la medicina e la pace del nostro futuro.
I suoi viaggi nei remoti villaggi montani, monasteri e templi del passato, uniti al suo background nelle scienze meccaniche, lo qualificano in modo unico nel saper portare alla ribalta i benefici delle tradizioni del passato nella nostra vita di oggi

 

IL CAMBIAMENTO INEVITABILE

Secondo Gregg Braden tutti gli eventi straordinari ai quali la nostra generazione ha l’estremo vantaggio di assistere, e con questo fa riferimento a cambiamenti socio-culturali, geologici, terresti, in ambito di fisica quantistica ecc., non sono altro che l’evoluzione perfetta di un sistema che inevitabilmente sta raggiungendo una nuova forma di equilibrio.
Inevitabile a detta di Braden, anteporre l’azione dell’uomo a quella della Terra. “Ogni geologo sa perfettamente che i cambiamenti climatici a cui stiamo assistendo non sono altro che un cambiamento prevedibile a cui ciclicamente il nostro pianeta va incontro. Inutile dire che l’influenza della razza umana sta contribuendo all’accelerazione dei processi di trasformazione, ma che essa sia la causa scatenante dell’intero processo metamorfico è da escludere”, inoltre aggiunge Braden “la razza umana è perfettamente in grado ed ha a disposizione tutti gli strumenti per poter sopravvivere con successo a questo periodo di cambiamento, indipendentemente dalla tossicità che il pianeta ha accumulato”.
Un forte segno di speranza viene infatti attribuito alla specie umana per la sua capacità di adattamento.
Ci teniamo a precisare che Gregg Braden, svolge molto spesso le sue conferenze con il suo caro amico Bruce H. Lipton, regalando ore di profondo benessere a tutti coloro che si dedicano alla comprensione dei processi che stanno regolando l’evoluzione del mondo.
Diventa quindi assolutamente complementare e pionieristico il lavoro che i due scienziati svolgono in cooperazione per diffondere il senso profondo del “cambiamento”.

 

L’EVOLUZIONE DELLA SPECIE SECONDO GRAGG BRADEN
A riprendere il concetto di evoluzione della specie è anche Braden, che con evidenze scientifiche pubblicate sulle più autorevoli riviste di scienza e ricerca (come ad esempio il science jo

urnal), dichiara che non vi è alcuna evidenza scientifica che l’uomo discenda dai primati o dalla scimmia. Al contrario, nonostante il nostro DNA rispecchi per circa il 98%  quello dello scimpanzé, la rimanente parte è assolutamente da escludere che possa derivare da quest’ultimo. E allora direte voi, quel 2% sarà “l’evoluzione che ci caratterizza”. Certamente. Nello specifico però, ciò che differenzia il DNA dello scimpanzé da quello della razza umana deriva dalla mutazione di 2 specifici cromosomi.
Questi due cromosomi, che per pura “coincidenza” sono i cromosomi adepti alla comunicazione complessa e alla percezione e al ricordo delle emozioni, sono comparsi nel patrimonio genetico dell’uomo in neanche 200.000 anni di storia. Un attimo considerato il lungo periodo che ha richiesto l’evoluzione della nostra specie fino a quel momento.
Questa mutazione cromosomica, si è cercato di replicarla nei più sofisticati laboratori di scienza al mondo, senza riuscire ad ottenere un risultato soddisfacente.
Con questa evidenza, Gregg Braden ci restituisce la domanda che quale la maggior parte di noi si pone: da dove arriviamo?
E aggiunge, la possibilità che il nostro patrimonio genetico abbia raggiunto una tale evoluzione nel giro di così poco tempo, senza alcuna interferenza esterna, è pari ad un numero elevato ad una potenza traducibile ad un tornado, che entrando in un autorimessa ne esca assemblando fino all’ultimo bullone un Boeing 747.
Eppure… lo stesso Darwin era giunto alla stessa conclusione. Osservando infatti le immagini che esso ci ha lasciato, posti oggi sui nostri libri di scuola o in una semplice ricerca in google, è evidente che lo spazio bianco lasciato volutamente tra l’homo erectus e l’home sapiens non è uguale allo spazio che intercorre tra i loro predecessori. E… per pura coincidenza è stato proprio in quello specifico arco di tempo che avvenne la “misteriosa” mutazione cromosomica. Coincidenza?
Da un giorno ad un altro, questo misterioso essere umano passo dal comunicare con dei suoni a condurre una conversazione complessa, attribuendo un significato specifico ad ogni parola e condividendo la percezione delle proprie emozioni.

 

IL POTERE DELLA RESILIENZA
Tra le più innovative e conosciute scoperte di Gregg Braden, vi è la scoperta che riguarda il sistema nervoso del cuore. Esso infatti, viene affermato da fonti autorevoli, contiene circa 40.000 neuriti sensoriali, simili ai neuroni, ma che invece di trovarsi nel cervello si trovano nel cuore.
Il nostro cuore ha un cervello tutto suo ed è per questo che oggi gli scienziati parlano di intelligenza del cuore. La rivista che si occupa di questo nuovo campo di ricerca si chiama “Neurocardiology”.
Questi neutrini operano in modo indipendente dal punto di vista della percezione e della memoria. Tutti noi abbiamo vissuto eventi traumatici. Oggi, grazie alla scoperta dei neutrini, sappiamo che le nostre esperienze negative risiedono in questi due luoghi: cuore e cervello.
“La terapia dà un po’ di aiuto, ma non risolve, perché parla unicamente alla nostra mente. Ora sappiamo che il nostro cuore ha una propria memoria e nessuno ce ne ha mai parlato. Non appena coinvolgeremo il cuore nel nostro processo di guarigione tutto cambierà”.

“Più conosceremo noi stessi meno avremo paura di affrontare il cambiamento”

E aggiunge “Questi 40 mila neuroni cerebrali sono vere e proprie cellule nel cuore umano, fotografati dall’Institute of HeartMath, il cui compito è quello di esplorare il cuore in maniera non convenzionale: sappiamo infatti che è l’organo che pompa sangue, ma non fa solo quello e ti sarà sicuramente capitato di intuire l’intelligenza del tuo cuore”.

“Nel nostro cuore risiede il centro della nostra vita, il fulcro della nostra esistenza”

E ancora “Il primo organo che si sviluppa nel feto non è il cervello, ma il cuore, e gli scienziati non sanno spiegarci cosa accade quando avviene il primo battito. Gli indigeni hanno dato una loro interpretazione: esso corrisponde al momento in cui la nostra anima si unisce al nostro corpo”.

In esclusiva per gli alunni Conscientia Academy,  da oggi disponibile la conferenza di Gregg Braden su piattaforma multimediale e-leaning!


I libri di testo di Bruce H. Lipton
:

La Matrix Divina (Best seller): Gregg Braden – Macro Edizioni
La Guarigione spontanea delle CredenzeGregg Braden – Macro Edizioni
Il potere della Resilienza: Gregg Braden  – Macro Edizioni
Il codice della vita: Gregg Braden – Macro Edizioni
La verità nascostaGregg Braden – Macro Edizioni

I DVD di Gregg Braden

Alle porte del cambiamento: Gregg Braden  – MacroVideo
La profonda verità: Gregg Braden  – MacroVideo

Per saperne di più sui nostri percorsi formativi

Compila il modulo oppure chiamaci:




Acconsento al trattamento dei dati personali in ottemperanza alla legge sulla Privacy
X