Newsletter

Resta sempre aggiornato: Privacy Policy

Bruce H. Lipton: 100 leader spiritualmente rilevanti al mondo

  • 4 Aprile, 2020
----------

BRUCE LIPTON: LA MENTE SUPERA I TUOI GENI

Siamo fieri, orgogliosi ed emozionanti nel parlare oggi di Bruce H. Lipton, padre fondatore dell’Epigenetica mondiale.
Bruce è un’autorità intercontinentale per quanto concerne i legami tra scienza e comportamento. Biologo bio-molecolare conosciuto per aver completamente stravolto il concetto di ereditarietà genetica.

Docente universitario alla facoltà di Medicina delle più prestigiose università statunitensi (tra cui la facoltà di Medicina dell’Università del Wisconsin e la School of Medicine della Stanford University), Bruce Lipton dimostra una straordinaria evidenza che regola i meccanismi biologici attraverso i quali le cellule ricevono ed elaborano le informazioni, che determinano in un secondo momento, la sintomatologia ed il manifestarsi delle così dette “malattie”.

La teoria di Bruce, dimostrata e replicata più volte in laboratorio dai suoi colleghi e studenti, parte del presupposto che non sono i geni a controllare e determinare lo stato di salute di un individuo, bensì l’ambiente esterno alle nostre cellule (tra cui credenze, educazione familiare e religiosa, pensieri ecc.) che influenza positivamente o negativamente il nostro patrimonio genetico (DNA, RNA e proteine). Si tratta quindi di un vero e proprio ribaltamento del pensiero medico convenzionale, che al contrario, si affida alla pura casualità nell’incontro genetico (madre e padre) che si verifica al momento del concepimento.

 

LA CELLULA: COSA DICE LA SCIENZA vs COSA VIENE COSTANTEMENTE DIMOSTRATO IN LABORATORIO
Può sembrare paradossale eppure la medicina convenzionale questa volta, come tante altre, sceglie di affidarsi a dogmi pubblicamente confutati dai suoi stessi illustri uomini di scienza, anzichè arrendersi all’inesorabile evidenza laboratorista che tanto decanta. Bruce H. Lipton ha infatti documentato che la vita della cellula ed il suo normale funzionamento non sono assolutamente determinati dalla sopravvivenza del suo nucleo (cervello), ove risiede il suo patrimonio genetico (DNA). Al contrario dopo aver asportato il nucleo, l’evidenza di laboratorio, dimostra che una cellula può vivere benissimo anche senza di esso.
Diverso sarà invece il comportamento cellulare, se ad essere danneggiata o addirittura rimossa è la membrana cellulare. Attraverso di essa infatti, la cellula, percepisce e reagisce a costanti influenze esterne, che permettono il suo adattamento dinamico ad un ambiente in perpetuo cambiamento.

 

EPIGENETICA – LA SCIENZA DEL FUTURO
Cosa ci suggerisce quindi questo “semplice” concetto? L’organismo umano è
costituito 100.000.000.000.000 di cellule (si legge centomila miliardi!). Questo significa che il nostro corpo è costantemente sollecitato da infinite percezioni, sensazioni, emozioni, sentimenti, stimoli ecc. e che di conseguenza i nostri recettori (membrane cellulari), acquisiscono infinite informazioni dall’ambiente in cui ci troviamo, generando una reazione unica, immediata e simultanea in tutto il nostro corpo.
Unica, in un perfetto meccanismo di COOPERAZIONE! Certo, perché se ogni cellula prendesse una decisione diversa dall’altra noi non sopravvivremmo un minuto! Cos’è quindi una reazione? E’ la nostra sopravvivenza! E’ quel meccanismo che ci tiene in vita da secoli, adattando il nostro corpo a tutti gli stimoli esterni.

 

DARWIN vs LAMARK – LA TEORIA DELL’EVOLUZIONE
Facciamo un semplice esempio. Il sole, per quanto vitale esso sia, viene percepito dal nostro corpo, in determinate condizioni, come un vero e proprio “attacco”. L’organismo infatti deve proteggersi da due principali fattori: la luminosità (raggi UV) e dall’eccessivo calore. Come si comporta il nostro corpo in cooperazione funzionale?
Semplice… sarà successo a tutti. I nostri recettori comunicano immediatamente il “pericolo” alla centrale di controllo del nostro corpo, ovvero il cervello. Nello specifico, in tal caso, alla ghiandola pineale. La ghiandola pineale, centrale di controllo di molte funzioni vitali come ad esempio il ritmo sonno-veglia, invia a sua volta ai melanociti, cellule dendritiche appartenenti allo strato basale dell’epidermide, un segnale di “pericolo” che innescherà infine un meccanismo di iper-produzione di melanina, al fine di imbrunire la cute per proteggere l’organismo dalla luminosità solare. (Abbronzatura!)
Al tempo stesso, con un meccanismo analogo, le ghiandole sudoripare scateneranno l’iperidrosi (aumento significativo della normale sudorazione) raffreddando e quindi proteggendo la cute e l’organismo dall’eccessivo calore.

Questo semplice esempio rispecchia il meccanismo sovradeterminato che si verifica all’interno di noi per ogni stimolo esterno che il nostro corpo si trova a gestire quotidianamente. Quali potrebbero essere quindi i meccanismi di cooperazione cellulare in risposta a stimoli negativi? A condizioni di vita che il nostro organismo percepisce in modo insano?
Il nostro corpo lavorerà sempre in funzione alla preservazione della vita. Garantendo alla specie la sopravvivenza e la prosecuzione evolutiva. Risulta per questo banale credere che “la malattia” arrivi da un fattore fortuito. Ancor più insensato che la malattia arrivi per “errore genetico” o per “sfiga”. Risulta essere una vera follia, combattere la risposta che il nostro organismo mette in atto per fronteggiare uno stimolo esterno nel nostro principale interesse: la sopravvivenza.

Bruce H. Lipton, ha quindi dimostrato che nella teoria evoluzionistica di Darwin vi è un errore fondamentale. Lo stesso Bruce ci invita infatti a leggere l’opera di Jean-Baptiste de Lamarck, che ben prima di Darwin dimostrò che la cooperazione e la comunità sono alla base della vera sopravvivenza.
Affermando con convinzione che la competizione sostenuta da Darwin, non è la base dell’evoluzione. Non è la sopravvivenza del più forte che ci permette di evolvere e prosperare ma colui che sa meglio adattarsi ai cambiamenti. 

 

EFFETTO LUNA DI MIELE
Ripensate alla storia d’amore più spettacolare della vostra vita, quella che ha sconvolto la vostra esistenza. La vita era così bella che non vedevate l’ora di saltare fuori dal letto la mattina per sperimentare ancora il Paradiso in Terra. Era l’Effetto Luna di Miele che, sfortunatamente, per la maggior parte delle persone è di breve durata“.
Chi non vorrebbe ricreare il Paradiso sulla Terra?
“Effetto Luna di Miele è lo stato di beatitudine, passione, energia e salute derivante da un immenso amore” di cui Bruce H. Lipton parla nel suo splendido libro (The Honeymoon Effect). “La tua vita è così meravigliosa che non vedi l’ora di alzarti per iniziare una nuova giornata e ringraziare l’universo perché sei vivo”.
E se fossimo in grado di replicare questo stato di costante beatitudine quali segnali di gioia e amore saremmo in grado di inviare costantemente alle nostre membrane cellulari? In quale ambiente potremmo essere costantemente immersi determinando così il nostro stato di benessere e salute?

In esclusiva per gli alunni Conscientia Academy da oggi è disponibile su piattaforma multimediale -learning la conferenza di Bruce! Uno strumento di straordinaria efficacia per approfondire i fondamenti dell’epigenetica.
Un vero capovolgimento del pensiero classico scientifico che grazie ai numerosi studi condotti dai più importanti centri di ricerca medica mondiale sta contribuendo significativamente all’evoluzione del concetto di ereditarietà genetica.

 

Bruce H. Lipton e le sue rivoluzionarie ricerche sulla membrana cellulare hanno precorso la nuova scienza dell’epigenetica e hanno fatto di lui una delle voci più note della nuova biologia.
Grazie di cuore Bruce!

 

I libri di testo di Bruce H. Lipton:

 

Evoluzione spontanea: Bruce Lipton e Steve Bhaerman – Macro Edizioni
La Biologia delle Credenze: Bruce Lipton – Macro Edizioni- L’effetto luna di mieleBruce Lipton – Macro Edizioni

I dvd-libro di Bruce H. Lipton:

Le basi della biologia delle credenze: Bruce Lipton – Macro Edizioni – edizioni l’arcipelago
La mente è più forte dei Geni: Bruce Lipton – Macro Video

Per saperne di più sui nostri percorsi formativi

Compila il modulo oppure chiamaci:




Acconsento al trattamento dei dati personali in ottemperanza alla legge sulla Privacy
X